Casa Piani. 30 anni di immagine coordinata

Nel 1989 avevo appena terminato gli esami del corso ISIA di Urbino e mi chiedevo che fare. Tutte le strade sembravano possibili quanto vaghe e, nel frattempo, partecipai ad un concorso indetto dal Comune di Imola.
Si trattava di elaborare un sistema di pittogrammi adatto ai ragazzi, per la classificazione bibliotecaria.
Nemmeno quella volta vinsi il concorso, ma in compenso iniziò per me una collaborazione che dura ancora oggi. Bruno Munari, che era nella giuria, scelse i simboli ideati da un altro concorrente, ma consigliò alle responsabili della struttura (Marina Baruzzi e Silvana Pedrini) di affidarmi il progetto del marchio di Casa Piani, la sezione ragazzi della biblioteca comunale di Imola.

Qui sotto ho messo qualche disegno tra quelli che presentai al concorso. All'epoca si disegnava ancora tutto a mano e avevo una predilezione per gli angoli acuti. La carta, l'inchiostro, i pennini Rapidograf e i caratteri Letraset erano gli strumenti base per realizzare layout e definitivi.

 

 

Prime proposte di logo e cartolina istituzionale. Ho trovato annotate le mie intenzioni: volevo che il logotipo desse l'idea di uno scaffale in cui si ripongono i libri, uno scaffale giocoso.

 

Alla fine venne scelta questa versione del logo (qui in una cartolina stampata per l'inaugurazione della nuova sede, nel 1990).

 

Bozzetti per manifesti istituzionali a due tinte (allora era una stampa più economica). Dovevo prevedere una parte libera, dove inserire informazioni di volta in volta diverse.

 

Manifesto istituzionale realizzato su carta usomano. Il testo veniva ristampato, o scritto a mano successivamente, all'interno del fumetto vuoto.

 

Idee inviate a Marina Baruzzi, la vulcanica responsabile della biblioteca in quegli anni, per un pieghevole sulle iniziative estive. I bozzetti rano in bianco e nero per essere inviati via fax. La posta elettronica e i PDF non esistevano ancora. 

 

Questo è il pieghevole che venne poi realizzato, progettato per poter essere riutilizzato ripetutamente, nel corso degli anni.

 

Poster e pieghevole per le iniziative estive, nella nuova veste.

 

Pieghevole a 8 ante con la descrizione delle iniziative estive.

03 CP 15

Pieghevole delle iniziative estive di Casa Piani (dettaglio della volta).

Rubrica progettata in occasione del decimo compleanno di Casa Piani.

03 CP 26

Nella pagina di sinistra è riprodotta l'immagine ideata per la mostra bibliografica I libri del pentolino magico, degli anni '90. L'allestimento era stato studiato insieme a Vittorio Dario Brocadello, impiegando mobili di recupero da cucine degli anni '50.

03 CP 24

 

Pieghevole-locandina per le attività autunnali della ludoteca.

03 CP 22

 

Poster, marchio celebratico e segnalibro realizzati nel 2010, in occasione dei 20 anni di Casa Piani.

In occasione del ventesimo compleanno di Casa Piani, l'istituzione organizzò una bella mostra dell'illustratrice Agnese Baruzzi.
Cristina Scardovi e Michele Giovanazzi (Quadrilumi) curarono l'allestimento e Tuna bites ne progettò il catalogo. Questa è la copertina.

03 CP 17

Alcune pagine del catalogo della mostra di Agnese Baruzzi a Casa Piani (2010).

03 CP 18

03 CP 19

03 CP 20

 

Alcune locandine per la biblioteca e la ludoteca. 
In quasi 30 anni di lavoro, gli aspetti umani e quelli professionali si sono intrecciati in un percorso che continua a insegnarmi molto.

 

Locandina per la mostra dell'illustratore Gek Tessaro a Casa Piani (2017). L'allestimento della mostra è a cura dei Quadrilumi.

03 CP 21